Skip Navigation LinksHome > RiskShop

RiskShop

riskshop

VIII Edizione

IMPORTANTE

Lo sviluppo dell’infezione #COVID-19, che vede la Lombardia come epicentro del contagio, ci ha imposto una scelta sofferta. Siamo stati costretti a sospendere l’iniziativa annuale Riskshop, prevista per l’11 e il 12 marzo a Pavia.

Una decisione per noi difficile sia sul piano simbolico che sul piano economico. Ci è sembrato però indispensabile assumere questa iniziativa responsabile a tutela di tutti i partecipanti e delle loro famiglie. Quest’anno la relazione introduttiva avrebbe svolto una riflessione tra epidemie finanziarie e epidemie sanitarie. Come sosteniamo da sempre l’antropizzazione degli spazi fisici e di quelli astratti (i mercati) rappresenta uno dei più grandi fattori di rischio.

A questo punto l’augurio più grande che possiamo farci è quello di poter svolgere l’incontro in Maggio per discutere su quelli che sono stati gli errori che hanno innescato questa situazione e da essi trarre idee per gestire meglio il rischio.
D’altra parte questi sono per le nostre comunità giorni complicati che, anche per il rispetto del dolore di chi è direttamente coinvolto meritano una pausa di riflessione.
Da parte nostra continueremo a monitorare la situazione e, non appena possibile, produrremo nuovi stress test aggiornati rispetto a quelli rilasciati la scorsa settimana.

Promosso da:
         

Cosa è RiskShop

 

RiskShop è una sessione di lavoro in seduta residenziale dedicata all’analisi e alla discussione della situazione dei rischi presenti sui mercati finanziari.  La platea dei partecipanti è composta dai direttori, dai responsabili della funzione finanza e dai soggetti apicali degli investitori istituzionali che partecipano alla riunione mensile del Comitato rischi.

Come è organizzato RiskShop

 

La sessione di lavori si articola in due giornate, la prima dedicata alla presentazione delle relazioni che costituiscono l’ossatura del tradizionale Comitato rischi: novità normative (rischio compliance), analisi dello stato operativo dei principali blocchi tematici finanziari (mappa dei rischi), discussione sull’evoluzione dei principali temi di rischio geopolitico; analisi prospettica delle grandezze macroeconomiche. La seconda giornata prevede la strutturazione di un percorso di riflessione affidato alle case di gestione finalizzato ad evidenziare le modalità e i presidi che l’industria della gestione finanziaria mette in campo per mitigare i rischi.